Blog post

San Valentino la festa degli innamorati

1 Febbraio 2016

Tra pochi giorni celebreremo la festa degli innamorati, ma presi come siamo da mille cose da fare e troppi pensieri, forse non diamo il giusto peso a questo bel giorno.

Ricavare un angolo di tempo per festeggiare l’Amore è sicuramente importante, ma lo è ancora di più dargli il giusto peso.

Il mio invito quest’anno è quello di allontanarci un po’ dall’aspetto commerciale di questa festa e pensare a qualcosa di speciale per il nostro amato, tenendo presente le origini di questa festa e il suo vero significato.

Ecco di seguito qualche informazione per saperne di più, magari da condividere con il nostro partner .

Auguro tutti gli innamorati un buon San Valentino !

La festa di san Valentino ricorre annualmente il 14 febbraio, ed oggi è conosciuta e festeggiata in tutto il mondo. È molto probabile che le sue origini affondino nel IV secolo, per sostituire la festa pagana dei Lupercalia, gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco: questi riti si celebravano il 15 febbraio e prevedevano festeggiamenti sfrenati ed erano apertamente in contrasto con la morale e l’idea di amore dei cristiani

Gli antichi Padri della Chiesa, considerando immorale questa vecchia pratica, cercarono un Santo “degli innamorati”, San Valentino, per sostituire il libertino Lupercus.

Venne così trovato un candidato possibile in San Valentino, un vescovo che era stato martirizzato circa duecento anni prima.

Sembra che, mentre Valentino era in prigione in attesa dell’esecuzione, si innamorò, riamato, della figlia cieca del guardiano, Asterius.

Valentino con la forza della sua fede restituì miracolosamente la vista alla fanciulla e, al momento dell’addio, prima della lapidazione e della successiva decapitazione sulla Via Flaminia, le lasciò un messaggio d’addio, firmandosi “dal vostro Valentino”…frase che sopravvisse al suo autore.

Si racconta inoltre che un giorno San Valentino sentendo due fidanzati bisticciare al di là della siepe del suo giardino andò loro incontro porgendo una bellissima rosa rossa. Donandola ai due giovani raccomandò loro di stringere insieme il gambo con cautela per non pungersi.
Questo semplice gesto ebbe il magico potere di riconciliare i due innamorati che vollero che fosse proprio Valentino a benedire il loro felicissimo matrimonio.

foto via ana-rosa.tumblr.com

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post